TITOLO: La Bicicletta Nera
AUTORE: Stefania P. Nosnan
CASA EDITRICE: Bertoni editore 
GENERE: Romanzo storico 
PREZZO VENDITA: 16,00€
ACQUISTA QUI






SINOSSI:

Milano 1943 Emma Loreti non sa cosa le riserva il futuro. Proviene da un piccolo paese del centro Italia dove la sua amata famiglia è stata trucidata dai tedeschi. Ha ancora presente, davanti ai suoi occhi, l'immagine della sorellina e dei suoi genitori distesi nella polvere. Per dimenticare quel terribile momento e il dolore che le annienta il cuore, sale sul primo treno in partenza verso nord. Viene accolta da una Milano bersagliata e ferita dai bombardamenti alleati. Proprio quando decide di andarsene dalla città conosce Umberto Tomat, capitano del Regio Esercito. Il giovane ufficiale, originario di Udine, è assieme al suo plotone in attesa degli ordini che sembrano non arrivare mai. Tra quella moltitudine di soldati tedeschi e italiani ammassati alla stazione, l'incontro tra Emma e Umberto li porterà a vivere intensamente il sentimento appena nato, che cambierà il loro presente e il loro incerto futuro. Il cambio di alleanze dell'8 settembre 1943, deciderà il destino di una Nazione, ma anche quello dei due giovani. Umberto e i suoi camerati si schiereranno contro i tedeschi dirigendosi verso est, nei territori denominati "Zona d'operazioni del Litorale Adriatico", combattendo per la loro salvezza e la liberazione della loro terra. Emma partirà per Venezia dove soggiornerà alcuni mesi, abbracciando le idee della Resistenza per sconfiggere l'oppressore. Quando la situazione diventerà insostenibile si sposterà a Udine per ricongiungersi con il suo amato capitano. Il romanzo è tratto da una storia realmente accaduta, fatta di coraggio, lotta e sentimento che, in un momento tragicamente storico, porterà i due giovani a dividersi e amarsi da lontano.

RECENSIONE:

Con il cuore in gola e tante emozioni contrastanti sono qui a scrivere questa recensione.

La Bicicletta Nera è un romanzo che ci mette davanti ad una realtà dura e cruda.

Siamo nel 1943 nel periodo della Seconda Guerra Mondiale, un periodo che ha segnato la vita dei nostri antenati e del nostro Paese.
Umberto, un giovane ufficiale del Regio Esercito, nell'attendere un treno nella stazione ferroviaria di Milano incontrerà Emma, una giovane ragazza, che a causa della guerra ha perso tutto e tutti.

Tra i due sarà un colpo di fulmine, un incontro che cambierà per sempre la loro vita, ma a causa delle circostanze dovranno separarsi, con la speranza di rincontrarsi molto presto.

I due giovani innamorati riusciranno a rincontrarsi?
Il loro amore sarà più forte della guerra?

All'interno del romanzo incontreremo tanti personaggi tra cui Dante, un bambino di cinque anni che dovrà affrontare la perdita della sua famiglia...
Incontreremo donna Lucia, ricca ma con un gran cuore che avrà un ruolo determinante nella vita di Emma...

Un romanzo che ci trasporterà da Milano a Venezia, da Venezia a Verona e infine ad Udine, viaggi per sopravvivere, per trovare un rifugio, per sentirsi al sicuro.

La Bicicletta Nera sarà un romanzo che vi lascerà con il fiato sospeso, vi farà provare rabbia, dolore e solitudine... 
Un romanzo che vi metterà davanti ad un pezzo di storia che ha cambiato la storia d'Italia.

Vi ritroverete al fianco di Umberto quando combatterà contro il nemico oppure al fianco di Emma quando rischierà la vita per portare messaggi alla Resistenza.

Chissà quanti "Umberto" o "Emma" hanno affrontato la stessa situazione?
Chissà quanti "Dante" si sono trovati senza famiglia?

Una pezzo di storia non molto lontano dal nostro, basti chiedere ai nostri nonni, i primi che hanno vissuto quel periodo.

La narrazione è scorrevole e ho apprezzato molto quando i personaggi ricordavano il loro passato.

Un'Italia distrutta, fredda e desolata dalla guerra.

La Bicicletta Nera merita 5 stelle e lo consiglio vivamente.

Mi congratulo con la scrittrice Stefania P. Nosnan.

Recensione a cura di Pina.

Commenti

Post popolari in questo blog